L’attività riguarda la ceramica. Nasce dalla passione per le arti e dal bisogno di esternare quella  creatività e manualità che ho sempre avuto. Le mie ceramiche sono caratterizzate dal legame con  la Sardegna, in esse riproduco, dipingo e incido tutto ciò che è caratteristico della mia città, come i  Germani e i Babballotti (personaggi della Settimana Santa Iglesiente), il mirto, la pavoncella e  quello che identifica le mie ceramiche “Su Ballu Tundu”, il balletto sardo stilizzando coi triangoli,  decoro che unisce bene la tradizione all’innovazione.